Il dolore alle gengive è un problema fastidioso che in molti hanno provato almeno una volta nella vita. Di solito il dolore è continuo e aumenta in alcuni momenti della giornata, come durante i pasti e quando ci laviamo i denti.

Questo succede perché andiamo a sollecitare tessuti che per svariati motivi risultano infiammati. Gli altri tre sintomi che più spesso accompagnano il dolore alla gengive sono il gonfiore, il sanguinamento e l'alito cattivo.

Esistono tante situazioni che possono dare origine a questi sintomi, ma sicuramente la spiegazione più comune è la presenza di un'infiammazione delle gengive: la gengivite.

La gengivite è una delle patologie che più spesso colpiscono la nostra bocca. Si tratta di una situazione che provoca molto fastidio e spesso dolore ma che, per fortuna, è completamente reversibile. Nella maggior parte dei casi la gengivite è dovuta all’azione dei batteri che normalmente abitano all’interno della nostra bocca e che, quando si trovano in condizioni di insufficiente igiene orale, riescono a moltiplicarsi e a danneggiare i tessuti provocando fastidiosi sintomi.

 

Soffri di disturbi gengivali? Scarica l'ebook e scopri i nostri consigli per prendersi cura delle gengive.

 

Attenzione: questa infiammazione, se trascurata, può evolvere in patologie più serie, come ad esempio la parodontite, che nel tempo va a compromettere non solo lo stato di salute della tua bocca ma anche di tutto il tuo organismo.

Cause della gengivite

Come accennato, la più frequente causa della gengivite è un livello di igiene orale non adeguato. La placca che si viene a creare in assenza di una corretta pulizia, infatti, è l'habitat nel quale vivono i batteri della bocca e se questa si accumula, con il tempo, oltre a danneggiare i denti danneggerà anche le gengive.

A volte però la gengivite è dovuta ad altre cause come, ad esempio:

  • L’assunzione di alcuni farmaci tra cui gli antiepilettici, i farmaci per i disturbi cardiovascolari, gli antidepressivi e la pillola anticoncezionale;
  • La gravidanza, che con le sue variazioni ormonali può causare una forma di gengivite nota come gengivite gravidica;
  • La presenza di altre patologie (malattie autoimmuni, diabete, alterazioni ormonali ecc..).

Prevenire e alleviare il fastidio alle gengive

Ecco qualche consiglio che può aiutarti a prevenire i problemi alle gengive e a ridurre i sintomi.

  1. Mantieni una buona igiene orale: lava i denti almeno tre volte al giorno, dopo i pasti principali della giornata (usa uno spazzolino, meglio se a setole morbide, un colluttorio e il filo interdentale).
  2. Cambia spazzolino una volta ogni tre mesi: uno spazzolino vecchio ed usurato, oltre che meno efficace, diventa un vero e proprio ricettacolo di batteri.
  3. Evita di fumare, in quanto il fumo danneggia non solo i denti ma anche tutti i tessuti della bocca.
  4. Evita di assumere alcool, dal momento che anche questo agisce come un irritante nei confronti delle tue gengive (ricorda che esistono in commercio collutori che contengono alcool, assolutamente non indicati per persone che soffrono spesso di questo problema!).
  5. Evita cibi piccanti o eccessivamente duri che potrebbero peggiorare i sintomi.
  6. Non utilizzare dentifrici sbiancanti, salvo indicazione di un professionista, in quanto contengono un maggior quantitativo di sostanze abrasive dannose per le tue gengive.
  7. Chiedi al tuo dentista o al tuo igienista di mostrarti qual è il metodo corretto di spazzolare i denti: manovre sbagliate possono infatti essere la causa stessa del problema. In poche parole, è consigliabile effettuare un movimento verticale, dalla gengiva alla parte finale del dente, ed evitare invece di spazzolare orizzontalmente.
  8. Segui le indicazioni del dentista e dell’igienista dentale riguardanti il numero di pulizie dei denti professionali alle quali sottoporti ogni anno per mantenere la tua salute orale.

Cosa posso fare se provo spesso dolore alle gengive?

In caso di gengivite non dovrebbe essere necessario assumere farmaci, in quanto il dolore di norma non è così forte da non consentirti di trascorrere la giornata in tranquillità. Se però il fastidio persiste senza accennare a diminuire o se il dolore si fa molto intenso, diventa fondamentale fissare al più presto una visita.

La gengivite, infatti, non è l’unica causa che può spiegare il dolore alle gengive: rivolgiti al tuo dentista che, attraverso una visita e qualche domanda, sarà in grado di capire velocemente il problema, suggerendo una cura che metta fine al fastidio ed evitando che la situazione possa evolvere in peggio.

 

ebook come avere gengive sane

Topics: Gengivite